Calcolatrice scientifica, consigli d’uso per un utilizzo corretto e completo

Chi deve effettuare calcoli complessi in tempi rapidi non può fare a meno di una buona calcolatrice scientifica, fondamentale per ogni tipo di calcolo numerico e per questo indispensabile per il lavoro di ricercatori e matematici, ma anche ad uso privato per chiunque voglia o debba farne uso. C’è ancora chi pensa alla calcolatrice come a uno strumento vetusto e superato, ma non calcola che la tecnologia ha contaminato anche questo ambito contribuendo a ottimizzare le funzioni e le performance di questi strumenti. Per quanto oggi lo smartphone abbia in qualche modo ‘scippato’ alcune funzioni base di calcolo, la calcolatrice resta un apparecchio insostituibile e in certi casi indispensabile. Cosa attenzionare nella scelta di un buon modello di calcolatrice scientifica?

Le caratteristiche tecniche, certo, ma anche l’occhio vuole la sua parte, ecco perché i principali produttori hanno investito molto nel design di questi prodotti soffermandosi soprattutto sulle specifiche del display e sulle sue dimensioni, che tendono ad allargarsi nei modelli migliori per consentire una visualizzazione più ampia e nitida dei dati. La parola d’ordine nell’uso delle calcolatrici scientifiche è comodità che fa rima con minimo ingombro, ecco perché un design compatto aiuta a tenere lo strumento a portata di mano, in tasca o in borsa. Il compromesso va trovato sulle dimensioni, non troppo grandi per non essere invasive, non troppo piccole per pregiudicare la visione dei dati sul monitor. Ma come si usa una calcolatrice scientifica ‘tipo’?

Usarla è semplice, anzi semplicissimo perché il grosso del lavoro lo fa lei, ma non sempre se ne sfrutta appieno il potenziale, quindi è bene imparare a utilizzarla a 360 gradi per non perdere le chance che offrono soprattutto i modelli più accessoriati. Innanzitutto si consiglia di accertarsi in anticipo se le batterie sono cariche, basta premere il tasto ‘AC’ dell’accensione per l’avvio e, se è tutto ok, si dovrebbe sentire un bip di conferma e veder comparire il numero zero sullo schermo. Se avete dubbi non esitate a consultare il libretto di istruzioni, può sembrare un consiglio scontato, ma molti non lo fanno nel giusto modo, invece è lì che troverete tutte le dritte per il corretto utilizzo dello strumento.